Lunedì, 08 Marzo 2021 10:20

Assegnato il Testimone Rosa del Volontariato 2020 a una volontaria CRI Milano

In rappresentanza ideale di tutte le donne volontarie che nel corso del 2020 hanno dedicato impegno, sforzi, energie per rispondere ai bisogni della comunità, Sara Martignoni, storica volontaria della Croce Rossa di Milano, in occasione della Giornata Internazionale della Donna è stata insignita del premio Testimone Rosa del Volontariato 2020.

Il premio è stato consegnato dal Presidente Onorario dell'associazione Testimone del Volontariato Italia, Raffaele Parolisi, e dalla Presidente de La Consapevolezza di Venere ONLUS, Paola Gonella.

In occasione della premiazione, è stato promosso un momento di dibattito via web per sensibilizzare al sostegno reciproco, un atteggiamento solidale oggi più che mai fondamentale per accompagnare coloro che sono vittime di violenza verso l’ascolto, l’accoglienza e un percorso di recupero della dignità del vivere civile, che la reclusione forzata, legata alla situazione emergenziale, rendono ancor più critico. Tutte le donne sono importanti per fare rete ed è importante tenere alta l’allerta.

Al dibattito, condotto dalla giornalista Cristina Melchiorri, hanno partecipato, tra gli altri, Melania de Nichilo Rizzoli, Assessore alla Istruzione, Formazione, Lavoro - Regione Lombardia, Elena Buscemi, Consigliera Delegata a Lavoro e Politiche Sociali - Città Metropolitana di Milano, Anna Scavuzzo, Vice Sindaco e Assessore alla Sicurezza - Comune di Milano.

“Negli ultimi, difficili, dodici mesi - afferma Gabriella Gerosa, Vice Presidente di Croce Rossa Milano - abbiamo avuto conferma, sia come singoli volontari, sia come organizzazione, che per poter rispondere ai bisogni delle persone è necessario continuamente pensare e agire non come unità autonoma, ma come parte di un sistema più ampio, collaborativo e inclusivo. Una 'sinergia umanitaria' che coinvolge in modo trasversale il nostro convivere quotidiano e si esprime in quella potente espressione che è il volontariato. In questo senso, riceviamo nelle mani della nostra volontaria, Sara Martignoni, il riconoscimento che è stato significativamente chiamato Testimone del Volontariato, e che intendiamo riferito non tanto a ciò che abbiamo fatto, quanto al rinnovato impegno per ciò che saremo chiamati a fare”.

Queste le motivazioni del premio: “Nel 2020, e quindi in un momento molto critico per tutti noi, e nell’ambito della propria attività volontariale di intervento sanitario emergenziale, la volontaria Sara Martignoni ha avuto la sensibilità ulteriore di riconoscere situazioni di violenza, fisica e psicologica, in un contesto di accresciuta difficoltà a denunciare e chiedere aiuto in autonomia in conseguenza del lockdown. Con il suo impegno, i suoi sforzi, l’energia e l’attenzione dimostrata per tutte le donne, Sara interpreta perfettamente, con il suo agire, il messaggio di solidarietà e vicinanza a tutte le Donne che La Consapevolezza di Venere Onlus vuole promuovere con il Progetto Venere siamo Noi.

Il premio Testimone del Volontariato, benché assegnato simbolicamente a una sola persona, è dedicato a tutti coloro che ogni giorno, anche nei momenti più duri dell'emergenza Covid-19 tuttora in corso, si sono impegnati per supportare al massimo le cittadine e i cittadini più in difficoltà, spesso a costo di enormi sacrifici personali e professionali. 

In tale occasione la Croce Rossa di Milano ci tiene a ringraziare tutte le volontarie e I volontari la cui dedizione e impegno sono il motore portante dell'Associazione e rappresentano il senso più profondo del primo dei sette Principi della Croce Rossa: l'Umanità.