Assistenza alle persone migranti

Da porti ai centri di accoglienza, gli operatori della Croce Rossa mettono costantemente in primo piano i bisogni delle persone che approdano sulle nostre coste. Assistenza sanitaria e psicologica, generi di conforto, supporto legale e corsi di italiano sono i principali servizi che vengono garantiti quotidianamente.

A Milano siamo impegnati nella gestione di due Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS): il CAS di via Aquila, aperto nel 2015, e il CAS di via Corelli, all’interno dell’ex caserma Mancini, aperto nel 2016. 

I nostri due centri, affidati dalla Prefettura di Milano, sono stati riorganizzati nel tempo per aumentare la loro capacità ricettiva e i servizi destinati agli ospiti. A disposizione di chi arriva ci sono i servizi primari di vitto, alloggio e lavanderia. Non mancano luoghi dedicati alle attività ricreative e la ludoteca per i più piccoli, ma anche un ambulatorio medico e un’area riservata alla preghiera.

Considerati i traumi del viaggio e le difficoltà legate al soggiorno è importantissima la presenza di figure come lo psicologo e l’assistente sociale, in grado di offrire un sostegno professionale. Ai bambini è garantito l’accompagnamento scolastico mentre per gli adulti esistono corsi di vario livello per l’apprendimento della lingua italiana, strumento indispensabile all’inserimento.

Fondamentale è anche il supporto di assistenza legale per il perfezionamento della domanda di asilo. I richiedenti asilo, rimangono nel CAS sino a che la loro richiesta è esaminata dalla Commissione territoriale e, in caso di ricorso, sino all’esito dell’istanza di sospensiva. Se la domanda è respinta, il richiedente perde la possibilità di risiedere nella struttura di accoglienza. Noi ci impegniamo per gestire al meglio anche questa delicata fase.