Contrasto al gioco d'azzardo patologico

Il gioco d’azzardo si presenta come un fenomeno di dimensioni rilevanti e in continua e forte espansione che sta assumendo negli ultimi anni, anche a Milano, implicazioni di carattere economico, sanitario e sociale di proporzioni importanti per la popolazione coinvolta. La sua legalizzazione, la continua differenziazione dei giochi esistenti e la diffusione capillare di luoghi dove giocare sono i principali fattori che hanno determinato un aumento notevole del numero dei giocatori, con un forte rischio di evoluzione verso una situazione problematica o francamente patologica.
La popolazione italiana totale è stimata in circa 60 milioni di persone, di cui il 54% ha giocato d’azzardo (cioè spendendo denaro) almeno una volta negli ultimi 12 mesi.

 Per affrontare questa problematica, è necessario intervenire su diversi livelli:

- individuale, attraverso un’adeguata offerta di servizi di sostegno ed assistenza per i giocatori patologici e le loro famiglie;
- sociale, per una sensibilizzazione e una corretta informazione rivolta agli operatori sociali territoriali e agli esercenti dei locali in cui si gioca al fine di conoscere il fenomeno e intercettare precocemente chi sta sviluppando la problematica;
- territoriale, per sviluppare azioni di comunicazione e di prevenzione universale rivolte alla popolazione generale e agli studenti.
- istituzionale, per una collaborazione e sensibilizzazione rivolta agli amministratori locali al fine di attivare le adeguate azioni di contrasto, prevenzione e aggancio precoce nei rispettivi territori e per sviluppare sinergie con i servizi di cura presenti nei diversi ambiti territoriali.

Come Croce Rossa di Milano di fronte a un fenomeno di tale entità, che produce povertà e alimenta la criminalità, nel 2014 abbiamo attivato il progetto Gioco d'Azzardo Patologico (GAP) con l’obiettivo generale di prevenire e contrastare – attraverso una serie di attività innovative di sostegno/consulenza, comunicazione e sensibilizzazione – le forme di dipendenza da gioco d’azzardo patologico.

Inoltre, in via Barrili 17 è attivo il Centro d’ascolto e consulenza, luogo di incontro dove giocatori e familiari vengono ascoltati e orientati verso la rete dei servizi territoriali per assistenza psicologica, legale, soluzioni all'indebitamento critico, gestione di dipendenze multiple. L’obiettivo principale dei gruppi di ascolto e sostegno per utenti e famiglie è favorire il confronto tra le persone, stimolando l’apertura al dialogo, la comprensione del problema, promuovendo la conoscenza della problematica del disturbo da gioco d’azzardo, suggerendo il rispetto di regole che aiutino a ridurre la frequenza di gioco per arrivare a smettere di giocare.

Il servizio è gratuito, con garanzia di totale anonimato.

 HELP LINE

 +39 366 6924448

 attivo dalle 10 alle 20 

 ludopatia@crimilano.it 

                  

 CENTRO D'ASCOLTO E CONSULENZA

 Via Anton Giulio Barrili 17, Mi 

piano terra - citofono 38

riceve su appuntamento (366 6924448)