Mercoledì, 06 Dicembre 2017 13:01

Prima colazione a scuola per oltre 100 bambini con i Breakfast Club di Kellogg e Croce Rossa

Tornano i Breakfast Club, iniziativa di Kellogg in collaborazione con Croce Rossa Italiana nata con un duplice obiettivo: aiutare le famiglie in difficoltà e diffondere le conoscenze base di una corretta alimentazione, a partire dalla prima colazione.

Il progetto pilota, avviato a inizio 2017 nell’Istituto comprensivo Fabio Filzi di Milano e coordinato dai volontari della Croce Rossa milanese, ha permesso di distribuire 2.772 colazioni a 46 bambini dalla prima alla quinta elementare, che hanno avuto la possibilità di consumare ogni mattina una colazione sana ed equilibrata prima dell’inizio delle lezioni. Ai giovani alunni è stata data l’opportunità non solo di comprendere l’importanza del primo pasto della giornata attraverso momenti educativi, ma anche di approfondire la conoscenza delle diverse abitudini alimentari, utile in ambienti scolastici sempre più multiculturali.

 Nell’anno scolastico 2017/2018 saranno invece più di 100 i bambini che parteciperanno ai Breakfast Club di Milano e di Torino e Casal di Principe (CE).

 

Infografica Campagna

L’importanza e il significato sociale dell’iniziativa, nata oltre 20 anni fa a livello internazionale, emergono chiaramente da una recente indagine condotta in Europa da YouGov per conto di Kellogg.

Il 31% degli intervistati afferma di avere difficoltà a permettersi il tipo di alimenti che vorrebbe dare alla propria famiglia, mentre il 36% sostiene di desiderare una dieta più equilibrata ma di non riuscire a concretizzare questa aspirazione per ragioni legate alla disponibilità economica. Un quarto del campione dichiara di dover ricorrere persino ad aiuti esterni, come i banchi alimentari.

“Proprio per rispondere a queste necessità abbiamo voluto aprire i Breakfast Club anche in Italia, in quanto combinano in maniera efficace numerosi elementi: donazione di colazioni a chi ne ha più bisogno, informazioni nutrizionali, coinvolgimento e integrazione culturale tra bambini di origini diverse, i quali vivono l’esperienza della colazione insieme come un momento di divertimento, da raccontare a casa”, dice Sara Faravelli, Corporate Communications e Pr Manager, Kellogg Italia.

La collaborazione con Kellogg è in linea con l’impegno della Croce Rossa Italiana a tutela della salute e a favore di chiunque si trovi in stato di difficoltà. “Il mondo della scuola”, precisa Gabriele Bellocchi, vice presidente CRI, “rappresenta l’occasione per attivare iniziative che abbiano una ricaduta diretta sulla salute psico-fisica e sulle abitudini alimentari dei bambini, andando contemporaneamente a supportare le tante famiglie che vivono il dramma dell’indigenza”.